10lettere-commento-articolo-18

Con Mdp e Possibile per l’art. 18. La sinistra ha senso se affronta i problemi reali delle persone

In Parlamento Sinistra Italiana, Articolo 1-Mdp e Possibile hanno presentato una proposta di legge per la reintroduzione delle garanzie previste dall’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori, che il Jobs Act aveva cancellato. Per dirla con parole povere, Renzi e il Pd avevano concesso libertà di licenziamento alle imprese, noi vogliamo invertire la rotta. Una proposta che approderà nell’Aula di Montecitorio il prossimo 20 novembre. È un fatto politico importante. La Sinistra la si costruisce così, con la chiarezza della proposta e con […]

elezioni

Il Rosatellum, istruzioni per l’autodifesa

Ecco la nuova legge elettorale. Tutti i tranelli del sistema che assegna il 37% dei seggi con l’uninominale e gli altri con il proporzionale. Niente voto disgiunto, coalizioni senza programma né simbolo comune, liste bloccate che rischiano di essere troppo corte. E consensi distribuiti con «l’8 per mille»… La legge Rosato interrompe la serie delle leggi a impianto proporzionale con forti correttivi maggioritari dichiarate parzialmente incostituzionali dalla Consulta (l’Italicum, mai utilizzato, e il Porcellum, con il quale si è votato nel […]

pensioni__2

In pensione a 67 anni dal 2019: il governo è (l’unico) d’accordo

L’Istat certifica i 5 mesi di innalzamento dell’aspettativa di vita. Tutti i partiti contrari. Si muove il fronte bipartisan in Parlamento. Camusso: follia L’Istat a fare da ragioniere, il governo ad adeguarsi senza ascoltare il grido di protesta dei sindacati e del fronte parlamentare bipartisan. Dal primo gennaio 2019 l’età pensionabile salirà per tutti di ben 5 mesi. Raggiungendo i 67 anni per la pensione di vecchiaia per i lavoratori dipendenti a prescindere dal sesso, mentre per le pensioni anticipate […]

puzzle

Lista, la road map verso l’assemblea a dicembre

Bersani chiarisce che lo spazio del dialogo con il Pd è già finito: se Renzi tirerà dritto presenteremo una formazione alternativa al Pd e chiederemo un voto utile per un centrosinistra vero, non finto La strada è complicata, neanche a dirlo, le variabili sono ancora molte, ma la chiusura di Matteo Renzi alla (apparente) offerta di dialogo di Roberto Speranza, nel fine settimana con un’intervista a Repubblica, una qualche scossa a sinistra l’ha data. Del resto i paletti posti dal […]

Legge elettorale e legge della stupidità

Tentiamo un estremo appello alla ragionevolezza politica, alla vigilia dell’approvazione della legge elettorale Rosato. D’accordo, sappiamo bene che invocare una riforma neutrale è irrealistico: ma allora, assumiamo fino in fondo un atteggiamento cinico. E allora la domanda da porsi è questa: a chi conviene veramente questo sistema elettorale? Alcuni improvvidi sostenitori di questa riforma dovrebbero riflettere su un dato: la storia delle riforme elettorali mostra molti casi in cui i calcoli molto (troppo) furbi dei promotori si sono rivelati infondati. […]

industria lavoro operai

Novecentomila posti in più, ma quasi tutti a termine o a chiamata

Continuano ad aumentare le assunzioni precarie, scendono quelle stabili. E il job on call ha sempre più successo perché sostituisce i vecchi voucher Nei primi otto mesi del 2017, secondo i dati diffusi ieri dall’Inps, nel settore privato si registra un saldo tra assunzioni e cessazioni pari a +944 mila, superiore a quello del corrispondente periodo sia del 2016 (+704 mila) che del 2015 (+805 mila). Ma le notizie buone finiscono qui. Perché questo saldo positivo è sempre più composto […]

06desk1-barcellona5

L’epilogo può essere tragico

Non bisogna smettere di invocare il dialogo per costruire in Spagna una nuova forma statuale senza incamminarsi né sui sentieri della repressione né su quelli delle soluzioni unilaterali Da domani, sabato, la crisi catalana potrebbe subire – salvo imprevisti dell’ultima ora – una drammatica accelerazione. Un Consiglio dei ministri convocato ad hoc deciderà di far entrare in vigore l’articolo 115 della Costituzione, quello che restituisce allo Stato centrale tutti i poteri che erano delegati al governo regionale: da quelli politici a quelli […]

annafalcone1-620x350

Anna Falcone: “stare uniti perché sennò vince la destra non ha senso”

Vorrei che ci dicessimo una cosa, con sincerità: dopo la catastrofica politica del PD di Renzi di demolizione dei diritti e dello Stato sociale, neppure la Sinistra più coraggiosa che corresse in autonomia – men che meno quella più asservita – riuscirebbero a portare al PD i voti necessari a formare un governo. Smettiamola con questa tiritera sulla “responsabilità” di stare uniti perché sennò vince la destra. La destra ha già vinto nelle politiche e nella cultura del Paese. Chi […]