landini2_405088

Pensioni, Landini vs Renzi: “Dopo 40 anni di contributi devo chiedere un prestito alla banca? Ma io ti corro dietro!”

Maurizio Landini attacca su tutti i fronti Matteo Renzi, che più volte chiama “il genio di Firenze”. Referendum, legge elettorale, riforma delle pensioni. “Il premier ha promesso che dopo il referendum farà un sacco di cose: dice che cambierà la legge elettorale, su cui aveva addirittura messo la fiducia tanto ci teneva; dice che cambierà l’Europa. Ma tutto dopo il referendum. Scusate, ma io di uno che ha detto Enrico stai sereno e il giorno dopo lo ha pugnalato alle spalle, […]

Se il CETA è passato, il TTIP non ha futuro?

Domenica 30 ottobre, dopo due settimane di resistenza diplomatica esercitata dal parlamento della Vallonia, i rappresentanti dell’Ue e del Canada hanno firmato il CETA. Dopo le sigle apposte al trattato da Jean Claude Juncker, Robert Fico, Donald Tusk e Justin Trudeau, sono ora attese quelle dei 28 capi di Stato dei Paesi membri dell’Unione europea. Ma non finisce qui: come spiega Jean-Pierre Stroobants su Le Monde, il trattato dovrà essere anche ratificato da quasi 40 parlamenti nazionali e regionali, sebbene […]

costi_della_politica

Costi della politica, uno sconcio banalizzato a sinistra

La questione dei cosiddetti costi della politica è fraintesa e banalizzata a sinistra. Liquidata come argomento qualunquistico. Mentre è oggi in Italia una delle facce della crisi democratica. Il qualunquismo c’entra indubbiamente. Ieri era la denuncia della «casta» nel nome di un improbabile galantomismo, ora è la volta della demagogia a 5 stelle. Per cui ci si compiace del flop della piazza grillina dopo che l’aula di Montecitorio ha liquidato la proposta di tagliare gli stipendi dei parlamentari. Ma porla […]

uber-1

Fare l’autista per Uber non è un hobby, è un lavoro

In Inghilterra gli autisti di Uber non sono piccoli imprenditori e non fanno un «lavoretto» nel tempo libero per integrare il reddito. Sono workers, cioè lavoratori subordinati, devono essere pagati con il salario minimo, anche se non hanno una tutela contro il licenziamento illegittimo come i dipendenti veri e propri. La sentenza di primo grado di un tribunale del lavoro inglese potrebbe rivoluzionare il destino della gig-economy, l’economia on demand dei «lavoretti» online: i 40 mila autisti Uber, i ciclofattorini […]

Renzi non unisce. E divide

A poco piu di un mese dal 4 dicembre, Matteo Renzi approda a piazza del Popolo per il giro di boa che segna l’ultimo miglio della campagna elettorale piu lunga della storia. Il governo forte e il paese unito invocati dal palco per battere «l’egoismo europeo», il presidente-segretario spera di conquistarli con la vittoria del Sì al referendum contro la Costituzione. Ma se vincerà la sfida referendaria riuscirà a rafforzare il governo, mentre sarà più difficile unire un’Italia che da […]

image

Atomiche, Italia allucinante

Allucinante Matteo Renzi. Allucinante Paolo Gentiloni. Ieri notte era all’ordine del giorno dell’Assemblea generale dell’Onu un voto davvero importante: una risoluzione perché dal 2017 partano i negoziati per un Trattato internazionale che vieti le armi nucleari. La risoluzione è stata approvata da 123 Paesi, 16 Stati si sono astenuti ma 37 Paesi hanno votato contro, tra cui l’Italia. In compagnia di quasi tutte le nazioni nucleari del mondo e tanti alleati degli Stati uniti che, come l’Italia, hanno sul proprio […]

uigua_re

Il grande imbroglio dei risparmi

Pensavamo che dopo il rinvio della proposta M5S sul taglio delle indennità parlamentari i sostenitori del Sì mettessero la sordina sulla riduzione dei costi della politica, per l’evidente inconsistenza degli argomenti portati. Invece, insistono. Eppure, tutti sanno ormai che i 500 milioni dalla riforma del Senato promessi da Renzi ai poveri sono un imbroglio. Il documento della Ragioneria dello Stato che certifica risparmi nemmeno di 49 milioni all’anno è andato in Tv con le cifre in bella vista. Non potendo […]

matteo-renzi1

Cosa dirà Renzi da piazza del Popolo

La manifestazione di piazza del Popolo è curata nei minimi dettagli. E non solo nella sua parte organizzativa, come ovvio, con i pullman (35, per dire, solo dall’Emilia Romagna) e i treni speciali che assicureranno il colpo d’occhio. Non solo perché la scaletta, la scenografia e gli aspetti tecnici sono in mano a Massimo Gramigni, organizzatore di eventi fiorentino, a cui Renzi ha affidato personalmente, un mese fa, la giornata, contando sull’esperienza di Gramigni che portò Patti Smith allo stadio […]