aderisci e sostieni!

gentiloni-300x168

Renzi sceglie Gentiloni e vuole l’election day entro giugno

Il Quirinale non esclude l’ipotesi Padoan, ma il segretario del Pd vuole provare a tenersi tutte le carte con un governo fotocopia. Per tutto il giorno a Palazzo Chigi si fanno «consultazioni parallele» a quelle di Mattarella. Si pensa già ai ministri. Ma la strada è meno facile di quanto sembri. A metà pomeriggio Paolo Gentiloni è già con un piede a palazzo Chigi. Poi spunta un ostacolo. Il Colle insiste perché il successore di Renzi sia il ministro dell’Economia […]

renzi-marchionne-ellkan-510

Caro Michele, il nostro ‘no no no’ è costruttivo, il tuo ‘sì sì sì’ è una resa alla destra

Caro Michele, ho letto con attenzione il tuo aperto – direi conquistato, posso? – sostegno alla “proposta Pisapia” (oggi su Repubblica, lo trovate qui) con conseguente pippone (mi consenta) sulla sinistra che dice sempre no, no, no. Non un argomento nuovo, diciamo, visto che ci viene ripetuto da tre anni almeno: vuoi mangiare la merda? No. Uff, dici sempre no. Ma prima due premesse. Giuliano Pisapia è stato il mio sindaco, uno dei migliori degli ultimi decenni (oddio, dopo Albertini […]

134911341-d2bb1620-ed72-4f0c-b31e-160672410099-777x437

Landini “A primavera i referendum della Cgil per riprenderci i diritti cancellati dal governo e attuare la Costituzione”

“Diciamolo con chiarezza: la valanga di No è stata un voto per difendere la Costituzione unitamente a una critica esplicita alle politiche sociali messe in atto dal governo in questi anni”. (Maurizio Landini è il popolare segretario generale della Fiom, i metalmeccanici della Cgil, uomo di punta del sindacato nelle battaglie sociali e di questa, ultima, referendaria. Ora gira le fabbriche spiegando ai lavoratori il nuovo contratto delle tute blu, il primo unitario dopo anni. Fuoripagina.it lo ha intervistato) Scampato […]

clown

Il renzismo è già finito, la burla ancora no

Considerata la effettiva levatura del personaggio, era nelle cose che una immensa tragedia, come la sconfitta senza appello ricevuta in uno storico referendum che avrebbe dovuto incoronarlo, si tramutasse in burla. Che Renzi uscisse di scena, recitando, prima del commiato per lui inevitabile, la parte residua con un repertorio da barzelletta, era prevedibile. Invece di prendere atto dell’accaduto, egli sembra raccontare la trita storiella. C’era un francese, un grande generale che, trafitto dal plebiscito sulle riforme del senato, abbandonava l’Eliseo […]

Cofferati, c'è spazio politico per sinistra

Cari Pisapia, Zedda e Doria, il centro sinistra non esiste più

Ho avuto modo di leggere la lettera dei sindaci di Milano, Genova e Cagliari che si appellano ad una auspicabile rinnovata unità del centro sinistra. Ritengo l’unità delle forze progressiste un valore indispensabile, così come l´obiettivo, che una forza di sinistra deve avere, di assumersi la responsabilità di governare, se governare consente di dare sostanza ai propri valori, di migliorare le condizioni materiali delle persone che si rappresentano e dell´intera comunità. L’unità è un valore che non può prescindere dal […]

Napolitano torna sul Colle con una mortificante eredità

L’ex presidente nell’ansia di guidare Renzi verso la doppia riforma – elettorale e costituzionale – non volle ascoltare le obiezioni dei giuristi alla mancanza di coordinamento tra le due leggi. “L’Italicum produce la paralisi del sistema e finirà con il paralizzare molti poteri presidenziali, compreso quello di sciogliere le camere”, scrisse sul manifesto Azzariti nel novembre 2014. Ieri sera, a conclusione del primo giorno di colloqui al Quirinale, Sergio Mattarella ha consultato Giorgio Napolitano, che ha quasi doppio titolo perché […]

Ricominciamo dal No(i). L’unità praticata fin qui

Domenica prossima, a una settimana dal referendum, quell’arcipelago di soggettività democratiche che ha sostenuto il No si ritroverà a Roma in un’assemblea che già dal titolo (“Ricominciamo dal No(i)”) non nasconde l’intenzione di continuare a camminare insieme. Forse senza sapere ancora dove, ma almeno provando a restare insieme. Annunciato nell’ottobre scorso, l’incontro è promosso dalle Città in comune e dalla Politica di tutt@, la prima è una rete di liste locali di alternativa e la seconda raccoglie al suo interno […]

La finta del «voto subito». I bersaniani: «Si faccia indietro, come Cameron»

Le manovre del ministro Dario Franceschini. Speranza: «Noi non gli abbiamo chiesto le dimissioni da premier, lui invece le ha date. Ora come fa?» «Renzi faccia un passo indietro». A dirlo apertamente, per ora, sono solo quelli della minoranza bersaniana che, da sempre all’opposizione del segretario fino all’ultima battaglia referendaria per il No, non hanno bisogno di usare giri di parole per chiedergli di farsi da parte. Così ieri il senatore Miguel Gotor ha svolto un ragionamento esplicito: «Dobbiamo dare […]