aderisci e sostieni!

NoiNo

Sinistra Italiana. Manifestazione nazionale

Cari e care, vogliamo dare un grande contributo alla battaglia per la qualità della democrazia nel nostro paese. Usciamo dalle nostre stanze e vediamoci in piazza. Abbiamo davanti dei mesi cruciali, quelli in cui dialogare con milioni di persone per aprire una grande riflessione sulla pasticciata riforma costituzionale del Governo Renzi e su come il tentativo di ridurre gli spazi di partecipazione sia solo l’ultimo atto di una lunga serie di provvedimenti che hanno cancellato diritti importanti e impoverito il […]

corbyn

Labour, Corbyn fa il bis

Il segretario riceve un secondo mandato plebiscitario. Altissima l’affluenza: il 77,6% degli iscritti al partito, al sindacato e sostenitori, ha seppelito il blairismo. La sfida ora è unificare il partito e vincere le elezioni politiche. Oggi a Liverpool inizia l’atteso congresso post Brexit Tra vecchi e nuovi iscritti, i seicentomila che hanno avuto fede in lui sono stati premiati: ieri a Liverpool la parusia – il secondo avvento – di Jeremy Corbyn si è finalmente compiuta. La conferenza di Liverpool […]

Europa, gigante sedato

I dati macroeconomici dicono che la cura dell’austerità ha funzionato. Bassi salari, depressione della domanda interna, aumento delle esportazioni, crescita della povertà. L’Italia batte il record del calo della produzione industriale del 22% dal 2007 In questo periodo, i governi europei sono alle prese con i bilanci di previsione e con le leggi di stabilità, che, com’è noto, devono essere presentate alla Commissione entro il 15 ottobre. Quale migliore occasione, allora, per fare un bilancio del Patto di Stabilità, ovvero […]

Patologie democratiche al pettine del populismo

Quel che sta succedendo oggi in Europa – le ansie e la collera di masse impoverite e precarizzate – era facilmente prevedibile e fu da molti previsto già venti, trent’anni fa, ai tempi in cui si misero nero su bianco i Trattati neoliberisti e poi ci si affidò all’unione monetaria e alle politiche di austerity A New York, tre giorni dopo il frustrante summit di Bratislava, Matteo Renzi ha ricevuto il Global Citizen Award dalle mani di John Kerry che […]

euro-crepato

Le conseguenze di un’uscita dall’euro

Vi è oggi un consenso unanime circa l’inadeguatezza dell’assetto istituzionale dell’Unione economica e monetaria (Uem), e soprattutto vi è una unanime e severa e fondata critica del suo armamentario di politica economica (per una rassegna delle diverse posizioni si può vedere il mio commento («L’euro: un destino segnato?»), Critica Marxista, marzo-giugno 2015). Differenti sono invece le valutazioni circa le conseguenze economiche e sociali di una eventuale uscita unilaterale dell’Italia dalla Uem – che taluni addirittura invocano. Questa a me pare […]

28pol1f01-fassina-roma

Fassina: «Bene Berdini, subito un patto per Roma, il premier risponda»

Il consigliere comunale di Sinistra italiana: Raggi coerente sul no alle Olimpiadi, ma parte male. Si occupi subito del debito della città Fassina, Raggi ha fatto bene a dire no a Roma 2024? Era un atto dovuto per gli impegni presi in campagna elettorale. Stupisce che si sottovaluti questa elementare questione democratica. Ed è imbarazzante che ora il Pd faccia appello al referendum, dopo averlo bocciato sia alla camera che in consiglio comunale. Ma se il no era un atto […]

CAMERA_DEPUTATI

Italicum, fiction finita. E il Pd litiga anche sui numeri

Passa la mozione farsa Dem-Ap-Ala, i 5 stelle votano con la sinistra. La legge si cambia, dopo il referendum. La minoranza si smarca. Bersani: «Non dice nulla, ma le volpi finiscono in pellicceria» Ieri pomeriggio alla Camera la maggioranza ha votato una mozione (293 sì, 157 no e 13 astenuti) che suona come la parodia del linguaggio politichese, un perfetto stile Prima Repubblica. Dice in realtà l’esatto contrario di quello che è scritto: «La Camera si impegna ad avviare nelle […]

Un nuovo fronte: portare il referendum alla Consulta

Il quesito unico è incostituzionale, sostiene il pool di avvocati che ha già abbattuto il Porcellum. Udienza urgente il 6 ottobre davanti al tribunale civile di Milano La Corte costituzionale che ha rinviato la decisione sull’Italicum a dopo il referendum per cercare di tenersi lontana dalle polemiche politiche, potrebbe paradossalmente vedersi recapitare un quesito di costituzionalità che riguarda direttamente il referendum sulla riforma. Ritorna il problema del quesito unico, quello cioè che tra fine novembre e inizio dicembre chiederà agli […]