aderisci e sostieni!

BUONE VACANZE!

La redazione augura a tutti i nostri lettori BUONE VACANZE! L’aggiornamento del sito riprenderà dal 29 AGOSTO. ARRIVEDERCI!

mattarella_CG1_9622-1000x667

Cosa aspettarsi dal Colle

Alessandro Pace, presidente, e Gustavo Zagrebelsky, presidente onorario, hanno chiesto a Mattarella, a nome del Comitato per il No, di garantire un corretto equilibrio informativo nella campagna referendaria. Hanno certamente ragione quando lamentano lo schiacciante predominio mediatico del Sì, o quando ricordano l’inutilità delle proteste ripetutamente avanzate nelle sedi appropriate. La lettera è pienamente giustificata. Ma cosa possiamo aspettarci da Mattarella? La risposta è: poco o nulla. Va detto in primo luogo che il presidente non ha nella specie alcuna […]

artesio-640x480

Eleonora Artesio: “Nel programma Appendino si sono dimenticati del lavoro”

«Vi preoccupate che i prodotti detergenti usati nei lavori pubblici non siano testati su animali ma avete dedicato solo sette righe su 60 pagine di programma sulla questione lavoro». A denunciare in Consiglio Comunale l’assenza di concretezza in materia di lavoro è stata Eleonora Artesio nel corso della discussione sul programma della giunta Appendino. Questo in una giornata che ha visto la simbolica occupazione dei lavoratori della Città metropolitana. Alla rappresentante di “Torino in Comune”,storica figura della sinistra torinese,(fu eletta […]

ada-colau-e-pablo-iglesias

Ecco un esempio di possibile mobilitazione in Spagna

Riprendersi strade e piazze è l’indicazione ricorrente nel dibattito post-elettorale di Podemos e Iu, dopo il parziale insuccesso della lista unitaria, con cui le due forze della sinistra spagnola hanno affrontato le elezioni del giugno passato. Fino ad ora è stata una discussione aperta, non serrata nei gruppi dirigenti, con lo sguardo rivolto all’esterno, che ha puntato a coinvolgere quante più persone possibili, con il chiaro obiettivo di costruire una mobilitazione collettiva, degli oltre 5 milioni di elettrici ed elettori […]

arton22886

Se l’Inps dice il vero a fine anno avremo valori negativi

Lavoro. Se il Pil non cresce, se l’occupazione aumenta di poco, stiamo creando lavoro povero e il paese resterà indietro Il paese merita un presidente del consiglio come Renzi? È possibile capovolgere il senso delle statistiche sul lavoro, tra l’altro ancora provvisorie? Possiamo associare il Jobs Act al rango di politica economica? Per quanto tempo ancora sarà possibile raccontare la storia dell’Italia che «cambia verso», quando il Paese è uscito dai così detti paesi innovatori a partire dall’introduzione del Jobs […]

Poletti1

Jobs Act, sempre più precari e disoccupati

Lavoro. L’Istat registra in giugno un aumento dei lavoratori autonomi e dei contratti a termine, a scapito degli stabili. In costante calo dopo il taglio degli incentivi. Su la disoccupazione, mentre migliorano i dati sui giovani. Il governo festeggia: «Fatti non parole», twitta il premier Renzi. «I posti in più sono storie, vite». Ma la Cgil è critica: «Cifre insoddisfacenti, serve un piano straordinario». Il calcolo di Adusbef e Federconsumatori: dimezzando il numero di persone in cerca di impiego le […]

30desk1f02-taranto

Taranto, sindacati e cittadini contestano Renzi

Il premier Matteo Renzi è tornato a Taranto a due anni di distanza dalla sua ultima visita. Era il settembre del 2014 e la vicenda Ilva attendeva ancora una svolta. Ma la giornata di ieri è stata incentrata su tutt’altro. Dall’inaugurazione del secondo piano del Museo Archeologico di Taranto (MarTA), tra i più importanti al mondo per i suoi reperti di inestimabile valore, come volano per il rilancio culturale e turistico della città. Dalla firma in prefettura, affiancato dal ministro […]

30est1-aleppo

Un milione via da Mosul. Raid su una clinica in Siria

Isis. La previsione della Croce Rossa: con lo scontro finale nuova ondata di sfollati in Iraq. Colpito un centro gestito da Save the Children a Idlib. Strage della coalizione: 28 morti. Islamisti uccidono 24 civili kurdi Il 10 e l’11 giugno di due anni fa i media di tutto il mondo mostrarono immagini di una dolorosa drammaticità: centinaia di migliaia di persone sotto il sole cocente scappavano da Mosul, seconda città irachena, occupata in 24 ore dallo Stato Islamico. Mentre […]